Ricotta di Pecora
Nome:
Ricotta di Pecora
Prodotti

Descrizione:
Gli ingredienti per produrre la ricotta sono il siero ed il sale ma poiché il siero si ottiene da una precedente lavorazione per la produzione di formaggi o mozzarelle. Gli accessori e gli ingredienti per produrre la ricotta sono: un termometro per latte, latte intero fresco; caglio (non sempre facilmente reperibile); sale; pentolone; fuscelle. Si versa il latte in una pentola e si porta lentamente ad una temperatura tra 37 e 39 gradi. Togliere la pentola dai fornelli ed aggiungere al latte il caglio diluito in poca acqua (mezzo bicchiere) e mescolare bene. Chiudere la pentola con il suo coperchio e avvolgerla in una coperta di lana. Entro un tempo che potrebbe variare da 30 a 60 minuti il latte si è trasformato in una massa gelatinosa compatta detta cagliata o giuncata. A questo punto con un forchettone o con un ramo che presenta numerose diramazioni (detto spino o mistico) bisogna rompere la cagliata riducendola a pezzetti più possibile minuti. Ricoprire la pentola con coperchio e coperte e lasciar riposare il tutto. Entro 15-20 minuti il composto si ricompatterà sul fondo con l'aiuto di un lento movimento di aggregazione conferito con le mani; a seconda della quantità metterlo in una o più fuscelle per formaggio avendo cura di scolare il siero premendo la pasta man mano che la si mette nella forma. Il composto è il formaggio fresco, che può essere mangiato. Il siero residuato dalla lavorazione del formaggio e ben filtrato sarà usato per la ricotta. Portare lentamente ad ebollizione (circa 80 gradi). Non appena il composto comincia a gorgogliare, si possono eventualmente aggiungere due o tre cucchiaini di sale diluiti in mezzo bicchiere di acqua. Con un ramaiolo bucherellato separare i fiocchi di ricotta che di volta in volta affiorano in superficie e metterli in una fuscella del tipo apposito. 
Proprietà nutrizionali e organolettiche:
La ricotta è un latticino molto importante per le sue caratteristiche nutrizionali: è un’ottima fonte di proteine contenendo quelle del siero del latte con valore biologico superiore a quelle del formaggio e della carnea. Ha un contenuto di grassi e calorie abbastanza basso ( variabile in base al tipo di latte utilizzato ed al metodo di preparazione). La ricotta è anche un alimento molto versatile: lo si può utilizzare per produrre dolci primi piatti, impasti delle torte e del pane, come ripieno della pasta fresca, nei frullati.
La ricotta è un latticino molto importante per le sue caratteristiche nutrizionali: è un’ottima fonte di proteine contenendo quelle del siero del latte con valore biologico superiore a quelle del formaggio e della carnea. Ha un contenuto di grassi e calorie abbastanza basso ( variabile in base al tipo di latte utilizzato ed al metodo di preparazione). La ricotta è anche un alimento molto versatile: lo si può utilizzare per produrre dolci primi piatti, impasti delle torte e del pane, come ripieno della pasta fresca, nei frullati.
 
Tradizioni:
 In breve tempo la ricotta si è affermata come prodotto non solo locale, conquistando il palato di numerosi estimatori e trasformando Vizzini nella "patria della ricotta e dei formaggi" per eccellenza. Oggi la ricotta di Vizzini è conosciuta in tutta la Sicilia, e trova apprezzamento anche oltre i confini dell'Isola. Lo straordinario successo di questo prodotto locale hanno dato lo spunto per la creazione di una Sagra ad essi dedicata. Nata oltre 30 anni fa, oggi la «Sagra della ricotta e del formaggio» di Vizzini è diventato uno degli appuntamenti gastronomici più antichi ed importanti della Sicilia. Giunta alla trentatreesima edizione, la Sagra attira ogni anno decine di migliaia di visitatori nel paese del Verga, ed il suo straordinario successo ha spinto gli organizzatori a portare a tre le giornate dedicate ai prodotti tipici locali derivati dal latte. La Sagra si offre anche come appuntamento folkloristico, culturale e gastronomico di ampio respiro, proponendo non solo la degustazione e la vendita di ricotta preparata sul luogo e di formaggi a breve, media e lunga stagionatura, ma anche eventi in grado di far scoprire le mille facce della storia e della cultura locale vizzinese, insieme ai suoi tesori architettonici.